I materiali di cui le protesi sono costituite non inducono rigetto; l’unica circostanza in cui organismo può “espellere” la protesi è l’infezione che si verifica in meno dell’1% dei casi. Nel caso di infezione il Paziente sarà sottoposto a terapia antibiotica e la protesi potrà essere sostituita immediatamente oppure temporaneamente rimossa e reimpiantata a distanza di tempo. Il rischio di infezione è attualmente minimizzato principalmente dall’impiego di protesi la cui superficie è impregnata di antibiotico.